Sicurezza informatica: come implementarla

Nell’ultimo periodo lo smart working ha imposto alle aziende di soffermarsi maggiormente sull’adozione delle giuste misure di cybersecurity

Sicurezza informatica: come implementarla

Condividi sui social

Sicurezza e GDPR 31/03/2021

Non esiste argomento più attuale, che potrebbe interessare una azienda, di quello relativo alla cybersecurity. 


Considerando che quasi tutte le aziende ricorrono alla smart working, a causa pandemia da Covid-19, occorre prestare attenzione all’utilizzo che si fa di tutti gli strumenti informatici che consentono ai lavoratori di effettuare il lavoro da remoto.


I numerosi PC che utilizziamo a casa per esigenze lavorative, difatti, sono esposti ogni giorno ad un elevato grado di attacchi informatici. I più rinomati sono i malware e i ransomware. I malware sono dei programmi pericolosi in grado di danneggiare un qualsiasi sistema informatico, mentre i ransomware sono particolari malware che richiede all’utente di per accedere ad un dispositivo tramite un riscatto.

 

Cybersecurity: deve essere una priorità in azienda

 

Nell’era iperdigitale, tutti noi, nessuno escluso, siamo esposti a pericolosi attacchi informatici che possono procurarci dei danni molto gravi in termini di furto di credenziali e violazione privacy. Questo può accadere sia per utenti privati che per utenti aziendali e sono soprattutto le aziende a dover prendere consapevolezza di quanto la cybersecurity debba essere affrontata in modo professionale e con gli strumenti idonei.
 

  1. La formazione del personale è il primo passo da compiere per proteggere la tua azienda. In concreto, se un dipendente perde una chiavetta USB contenente dati sensibili aziendali, la stessa azienda potrà rischiare di essere sanzionata pesantemente oltre a subire un forte danno alla propria reputazione.
     
  2. Procurarsi un antivirus, un anti-malware e anti-ransomware: questi software sono appositamente progettati per rilevare ed eliminare i software dannosi. A ciò, vanno però associata una periodica azione di scansione.
     
  3. Backup dati, ovvero la copia dei dati che va eseguita su un hard disk esterno. Questa attività aiuterà l’azienda a recuperare file eventualmente sottoposti ad attacchi informatici che hanno colpito un qualsiasi supporto informatico, come il PC. In merito a questa importantissima operazione di protezione dati bisogna sempre ricordarsi di renderla regolare per far sì che produca i suoi frutti.
     
  4. Analisi dei rischi e gestione strategica: per poter intervenire tempestivamente e con maggiore professionalità è necessario effettuare un’analisi dei possibili rischi che possono verificarsi, pensando agli scenari peggiori. Successivamente, andrà elaborato un piano di gestione efficace per poter intervenire.
     

In questo articolo ti abbiamo parlato delle principali misure di cybersecurity che devono essere adottate in azienda. Ovviamente ne esistono molte altre e affinché abbiano una reale efficace, è bene che vengano sempre intraprese, avvalendosi delle giuste tecnologie progettate appositamente per questa tipologia di obiettivo. 

 


Vuoi rimanere aggiornato sul mondo ICT? Iscriviti GRATUITAMENTE alla nostra newsletter!



TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati